Bisogna aspettare la notte per vedere le stelle

Friday  23 September  2016  6:30 PM    Saturday  1 October  2016 6:00 PM
Save (215) Saved (216)
Last update 11/10/2016
  129

Expowall si avvicina al suo primo compleanno con un progetto ambizioso di Gianluca Miano a cura di Eva Zamboni: la rappresentazione del mondo delle danze clandestine nella notte delle città. O meglio: del popolo che anima le danze clandestine e ancora della musica popolare che muove città e popolo danzante. Ecco dunque l’ambizione di questo progetto, come della migliore fotografia: mostrare ciò che non si vede rendendoci partecipi di un’emozione. Gianluca Miano riesce pienamente nel proprio progetto e supera con naturalezza e semplicità le difficoltà di rappresentare il movimento attraverso le immagini fisse. La sua macchina fotograca fluttua nello spazio al dolce ritmo della mazurka francese, volteggia, non si ferma mai, disinteressandosi del fuoco ottico per trovare quello delle emozioni. “Le città come i sogni sono costruite di desideri e di paure, anche se il filo del loro discorso è segreto” scriveva Italo Calvino e Miano ci consegna con delicatezza uno di questi fili lasciando a ciascuno di noi, se vuole, il fascino di svelare il segreto, o perlomeno di cercarlo, nella musica.

music nightlife photography
Nearby hotels and apartments
Expowall
via Curtatone, 4, Milan, 20122, Italy