Letterature Off

Friday  18 May  2018  5:36 PM
Save Saved
Last update 19/05/2018
  252

Venerdì 18 e sabato 19 maggio per l’intera giornata, la Biblioteca Vaccheria Nardi ospiterà la nuova sezione Letterature Off del Festival delle Letterature con un programma molto intenso che si articola su tre temi di indagine: la città, la scrittura delle donne e i libri per bambine e bambini, un’occasione per stare insieme, per fare comunità, per conoscere le biblioteche e i servizi, per riscoprire i territori che le ospitano.

Venerdì 18 maggio

18.30 Cinque libri per parlare della libertà delle donne

Cecilia D’Elia e Giorgia Serughetti tracciano un percorso di lettura a partire dal loro libro “Libere tutte” (Edizioni Minimum Fax, 2017)
https://www.minimumfax.com/shop/product/libere-tutte-1983

Quali sono i libri di ieri e di oggi che ci aiutano a ragionare sulla condizione e la libertà delle donne? Cecilia D’Elia e Giorgia Serughetti (https://femministerie.wordpress.com/) condividono con i lettori un percorso bibliografico presentando i libri che le hanno ispirate:

Simone de Beauvoir, Il secondo sesso
Carla Lonzi, Sputiamo su Hegel
Maria Luisa Boccia e Grazia Zuffa, L’eclissi della madre
Rebecca Traister, All the single ladies. Il potere delle donne single
Roberta Tatafiore, Sesso al lavoro
Renata Pepicelli, Il velo nell’islam

19.30 Diritto e rovescio

Paolo Brogi e Lidia Ravera raccontano

Un giornalista e una scrittrice della generazione dei protagonisti in un dialogo ad alta voce a cinquant’anni dagli anni che cambiarono la relazione tra generazioni, aprirono le porte a una grande trasformazione nei rapporti tra uomini e donne, scardinarono le istituzioni e fecero riecheggiare in tutto il mondo la voce dei giovani.

https://www.facebook.com/raverafanpage/

 

20.30 Comicità letteraria

“Don’t tell my mom” di e con Matteo Caccia

https://www.facebook.com/donttellmymomstoryshow/

Don't tell My Mom Story Show è un format ideato da Matteo Caccia, voce e autore radiofonico di Amnèsia Radio2, Voi Siete Qui Radio24, Pascal Radio2 tra gli altri.

Show in cui chiunque può salire sul palco, prendere il microfono e raccontare una storia, la sua. Nel corso degli anni ha fatto salire sul palco decine e decine di persone, tra gente comune e volti noti, per raccontare esperienze di vita, spesso comiche e coinvolgenti.

Un aneddoto, una bravata, uno scampato pericolo, un pezzetto della propria vita che è rimasto addosso, impresso, indimenticabile. Bello o brutto, drammatico o stupido, vergognoso o valoroso. Non importa, basta che sia una storia da regalare al pubblico: un vero e proprio storyshow alla portata di tutti.

Due sole le regole:

1) La storia deve essere raccontata, non letta.

2) Non deve durare più di 10 minuti.


Sabato 19 maggio

10.00 Rassegna stampa live

con Daniela Preziosi

https://www.facebook.com/daniela.preziosi.1

Daniela Preziosi, giornalista de il Manifesto, inviata parlamentare, accompagnerà gli utenti della biblioteca in una rassegna stampa dal vivo. Leggere il giornale insieme e discutere le notizie è un modo per creare dibattito e costruire opinione pubblica.

11.00 Concerto a cura del Laboratorio cameristico interculturale

11.00 L'orto da asporto

Laboratorio per bambini Biodivercittà a cura di G.Eco

Età consigliata dai 4 ai 10 anni


12.15 Passeggiata letteraria

con Irene Ranaldi a cura dell’Associazione Ottavo Colle

https://www.ottavocolle.com/

https://www.facebook.com/ottavocolleroma/

Una passeggiata per guardare il quartiere con occhi nuovi. Per Ottavo Colle il cammino significa azione, costruzione e narrazione. Il percorso in uno spazio non è soltanto la linea che disegna l'atto di attraversare, ma è il racconto dello spazio attraversato anche se per noi è valido l'ammonimento di Italo Calvino: mai confondere il racconto di città con la città stessa.

18.00 Presentazione

Dalle macerie. Cronache dal fronte meridionale di Alessandro Leogrande (Feltrinelli, 2018)

con Cecilia D'Elia, Vins Gallico (scrittore) e Salvatore Romeo (storico)

https://it.wikipedia.org/wiki/Alessandro_Leogrande

http://www.feltrinellieditore.it/opera/opera/dalle-macerie/

Vins Gallico https://www.lormaeditore.it/autori/126

Salvatore Romeo http://www.siderlandia.it/2.0/author/salvatore-romeo/

Cecilia D’Elia http://www.ceciliadelia.it/sito/

Alessandro Leogrande è stato un grande intellettuale del nostro tempo. Ha scritto per lottare contro le frontiere e i naufragi, il caporalato e l’ignoranza, la malafede e le ingiustizie. Questo volume raccoglie tutto il lavoro che ha dedicato a Taranto, la sua città. Una città perfetta, come l’ha definita Pasolini nel 1959. Taranto nuova, Taranto vecchia e intorno i due mari.

“Il centro siderurgico costò quasi quattrocento miliardi di lire. Finì con l’occupare prima 600 e poi 1500 ettari di superficie, per un’estensione pari al doppio dell’intera città. Da quel momento in poi fu la città a crescere e modellarsi intorno alla fabbrica. Furono i tempi e i ritmi della fabbrica a scandire i tempi e i ritmi del tessuto urbano.”

Una città che oggi è anche il dormitorio degli operai dell’Ilva, la cattedrale nel deserto che fa dei suoi lavoratori le cavie di nuovi rapporti di lavoro, nei quali la frattura sociale si allarga, mentre i diritti sono sempre più difficili da difendere.

“Che la fabbrica resti al suo posto o venga chiusa,” ha scritto Leogrande, “che venga svenduta a una cordata italiana o a qualche multinazionale asiatica in ascesa, Taranto deve comunque uscire dalla ‘monocultura siderurgica’ che nell’ultimo mezzo secolo non ha fatto altro che alimentarsi dalle sue stesse viscere.”


19.00 Presentazione

Palazzo d’ingiustizia. Il caso Robledo e l’indipendenza della magistratura. Viaggio nelle procure italiane (Marsilio Editore, 2018)

di e con Riccardo Iacona, insieme a Danilo Procaccianti e Pietro del Soldà

http://www.marsilioeditori.it/libri/scheda-libro/3172857/palazzo-d-ingiustizia

Riccardo Iacona https://it.wikipedia.org/wiki/Riccardo_Iacona

Danilo Procaccianti http://www.aracneeditrice.it/index.php/autori.htmlauth-id=798461

Pietro del Soldà https://www.internazionale.it/festival/protagonisti/pietro-del-solda

«L’autonomia dei pm è di fatto sotto attacco. Da essa dipende il funzionamento della democrazia: se si scardina l’equilibrio tra i poteri e la politica mette le mani sulla giustizia, ogni arbitrio è possibile». Forte di questa convinzione, Riccardo Iacona ci conduce nelle stanze dei Palazzi in cui si esercita la «malagiustizia» italiana, puntando i riflettori su un intricato groviglio di lotte fratricide e interessi inconfessabili.

I retroscena del lavoro delle procure, le vicende dalle quali sono nate indagini su banche, corruzione, malaffare, e i processi che dalla stagione di Mani Pulite a oggi hanno occupato le prime pagine dei quotidiani rivivono nell’avvincente ricostruzione di una delle migliori voci del giornalismo investigativo italiano.

L’incontro con l’ex procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo, protagonista di eclatanti contrasti che lo hanno indotto a presentare un clamoroso esposto al Consiglio superiore della Magistratura, innesca un’appassionante inchiesta sulla realtà delle aule di giustizia, tra documenti inediti e dichiarazioni esclusive, con il racconto in presa diretta delle vicende giudiziarie che hanno segnato la storia recente del paese, delle interferenze della politica, dello strapotere delle correnti, dei condizionamenti all’indipendenza dei giudici.

Un viaggio dietro le quinte della giustizia italiana, tra opacità, correnti politiche, conflitti personali.

A partire dallo scontro che ha sconvolto negli ultimi anni il tribunale simbolo della compattezza e indipendenza della magistratura, Riccardo Iacona svela forme di arbitrio e tentativi di limitare l’autonomia dei giudici, dà la parola ai protagonisti, pone domande scomode.

music concerts culture art acoustic blues classical theme dinners dates politics
Nearby hotels and apartments
Biblioteca Vaccheria Nardi
Via Grotta di Gregna, Roma, Lazio, Italy
Biblioteca Vaccheria Nardi
Via Grotta di Gregna, Roma, Lazio, Italy