Information
Other

www.lemusichedacamera.it
“Le Musiche da Camera” è una delle formazioni più longeve per la musica antica a Napoli.
Fondato nel 1992 da Egidio Mastrominico e Rosa Montano, è una delle formazioni più longeve di musica antica di Napoli, ha indirizzato sin dall’inizio la propria attività alla riscoperta di brani inediti o poco conosciuti di compositori napoletani dei secoli XVII e XVIII, presentandone numerosissime opere strumentali e vocali in prima esecuzione moderna, con esecuzioni basate sul recupero della prassi esecutiva d'epoca.
I componenti dell’ensemble si sono formati alla scuola di specialisti nella prassi esecutiva barocca e classica, e collaborano altresì con importanti istituzioni ed ensemble barocchi. La formazione varia secondo le esigenze del repertorio dal trio all'orchestra da camera, collaborando sovente con musicisti specializzati nella prassi esecutiva degli strumenti tipici dell’area napoletana, come mandolino, mandolone, mandoloncello, colascione.
Le fonti su cui si basa il lavoro esecutivo dell’ensemble sono, nella maggior parte dei casi, manoscritti e copie a stampa originali ed i programmi proposti sono indicativi delle ricerche compiute dall’ensemble per offrire all’ascolto non un mero florilegio di musiche, ma percorsi musicali costruiti con una struttura tematica in modo da unire coerentemente ricerca musicologica e godibilità d’ascolto.
“Le Musiche da Camera” ha presentato in prima esecuzione moderna numerose opere di compositori del Settecento napoletano presso festival e rassegne di rilevanza nazionale in sedi prestigiose (Festival di Musica Antica “Oriente Occidente” 2017 – Bari, “Parco in Musica 2017” 14° Festival di Musica Antica della Valnerina, Arti In Movimento 2016 - Napoli, “Rassegna Culturale S. Giovanna Antida Thouret” Ass. Trabaci - Napoli 2016, "I Concerti di Roma Classica 2015" - Associazione Early Music Italia, “Harmonie Palatinae” – Roma Palazzo Barberini, XII e XIII Festival Internazionale del ’700 Musicale Napoletano 2014 e 2015, Festival “Grande Musica in Chiesa" – Roma, IX Festival “Antiqua”- Torino, 51° Ravello Festival, “Todi Festival”, V e X Edizione del Barocco Festival “Leonardo Leo”- Brindisi, numerose edizione del Festival Itinerante di Musica Antica “Seicentonovecento”- Pescara, II Festival “Sentieri Armonici” - Bari, VII Festival di Musica Antica “Il Montesardo” – Alessano, III Festival di Musica Barocca “Farinelli”- Andria, Festival Musicarchitettura - Gerace, Festival dell’Opera Buffa “Recitarcantando”- Ripatransone, Festival “Musiche nelle Corti” - Matera, II Convegno Internazionale Jommelli e Cimarosa – Aversa, XII e XIII Festival Internazionale del ’700 Musicale Napoletano 2014 e 2015, “Aperitivi alla Reggia 2006” - “Festa dell’Arte 2004” e ”Natale alla Reggia”– Teatro di Corte della Reggia di Caserta, IX, X e XVII Maggio dei Monumenti Napoli, “Emozioni Pasqua” 2009 e 2011 - Napoli, Manifestazioni per il 300 anniversario di Raimondo De Sangro, Cappella S.Severeo - 2010 Napoli, Natale Arcobaleno - Benevento 2009, Settimana della Cultura 2009 Palazzo Reale di Napoli, Manifestazioni per il VII Centenario della Certosa di Padula 2006, “Classica al Chiostro”- Sorrento, “Musica antica per un nuovo mondo"1995, Teatro Comunale di Viterbo, Unione Musicisti Napoletani) invitato da enti ed associazioni quali: UNESCO, Regione Campania, Comune, Provincia ed EPT di Napoli, Comune e Provincia di Benevento, Sovrintendenza BB.AA. di Caserta, Sovrintendenza BB.AA di Napoli, Sovrintendenza BB.AA. di Salerno e Avellino, Università Orientale di Napoli, Scuola HOLDEN – HoldenArt, Museo Cappella di San Severo, Greenpeace ecc, riscuotendo lusinghieri consensi di pubblico e di critica (articoli sui maggiori quotidiani cittadini e nazionali).

Dal 2001 assieme all’associazione “Area Arte”, che gestisce l’attività dell’ensemble, ha dato vita alla rassegna “Convivio Armonico”, rassegna annuale con più sezioni giunta alla XV edizione, che ha avuto inizio presso lo storico Teatro Sancarluccio di Napoli prima, e continua ora anche con una attività di valorizzazione di Chiese e luoghi monumentali e sopratutto in location del Centro Storico di Napoli. In quest’ambito nello stesso anno è stato avviato il progetto “L’Intermezzo Ritrovato”, che ha visto gli allestimenti, in prima esecuzione moderna, degli intermezzi “Eurilla e Beltramme” di D. Sarro, “Morano e Rosicca” di F. Feo (ripreso nel 2012 e nel 2014) ed “Erighetta e Don Chilone” di L.Vinci, nel 2007 de “La Dirindina” di D.Scarlatti, replicata anche nell’ambito del Teatro Festival Italia 2007 e per lo “Scarlatti Festival” organizzato dal Comitato Napoletano per le Celebrazioni Scarlattiane, e nel 2010 de “La Serva Padrona” per l’anno Pergolesiano.
L'ensemble promuove altresì dal 2007 il progetto "Gli Anniversari" che si propone di rendere omaggio attraverso lo studio e la preparazione di opere e concerti dedicati ai musicisti di area e scuola Napoletana dei secoli XVII e XVIII. Nel corso degli anni l'ensemble ha studiato ed omaggiato musicisti come Domenico Scarlatti nel 2007, nel 2008 Carmine Giordano, nel 2009 G.F.Händel, nel 2010 G.B. Pergolesi, Girolamo Abos, Alessandro Scarlatti, Michele Mascitti, nel 2011 Davide Perez, Gaetano Latilla, Antonio Palella, nel 2014 ancora Michele Mascitti e Nicola Fiorenza, nel a Girolamo Abos e Gennaro Mannae e nel 2016 Gaetano Veneziano.
Le Musiche da Camera aderisce all' European Day of Early Music, promossa dal REMA che celebra proprio nella data del 21 marzo di ogni anno la Musica Antica ed il patrimonio musicale Europe.
Svolge anche attività divulgativa con cicli di concerti e seminari per le scuole della Campania, e particolare importanza ha rivestito la serie di Lezioni-Concerto "Musica e musicisti al Palazzo Reale nel Settecento", realizzate con la collaborazione della Sovrintendenza B.B.A.A. di Napoli e con l’ Assessorato alla Cultura della Regione Campania presso il Palazzo Reale di Napoli.
Nel dicembre 2010 l’ensemble ha eseguito in prima esecuzione assoluta il Concerto per Clavicembalo composto dal compositore napoletano Livio De Luca.
“Le Musiche da Camera” ha al suo attivo la realizzazione di tre lavori discografici. Per la TACTUS gli HAMILTON-TRIOS di Emanuele Barbella, ("Most enthusiastically recommended." Fanfare Magazine, "..lettura equilibrata e notevole la perizia tecnica messa in gioco"4 stelle sul mensile "Musica"), per la BONGIOVANNI gli intermezzi “EURILLA E BELTRAMME” di Domenico Sarro (....realizzazione del continuo fantasiosa ed ariosa."Musica", Questa riproposta moderna - una vera novità - ha trovato una realizzazione molto elegante nel Teatro di Corte di Caserta….”Suono”), per la DYNAMIC il cd “SI SUONA A NAPOLI” Concerti Napoletani inediti per Traversiere e orchestra, solista Renata Cataldi ( "Colpisce altresì la brillantezza virtuosistica, ben servita da Renata Cataldi, che trae un suono agile ed elegante dal suo traversiere antico, in un impasto ben calibrato con gli strumenti pure originali delle Musiche da Camera" - R.Pedrotti su L'Ape Musicale)