La Sibilla è Tornata & Gatos do Mar

Friday  19 July  2019  6:08 PM    Friday  19 July  2019 11:59 PM
Save Saved
Last update 20/07/2019
  3195

Il secondo appuntamento della rassegna Premonizioni 2019 riunisce a Cuma venerdì 19 luglio dalle ore 18.00 la performance La Sibilla è tornata e l’esibizione dei Gatos do Mar.

A partire dalle ore 18.00, l’area archeologica di Cuma si animerà con la performance La Sibilla è Tornata, ideata da Francesco Casale e Guido Liotti. Una passeggiata-spettacolo che attraverserà gli scavi e, attraverso il Tempio di Giove, il Tempio di Apollo e l’Acropoli condurrà i visitatori alla Grotta della Sibilla.

Lungo il percorso i neo-adepti (interpreti della performance) guideranno gli spettatori con suoni, voci, suggestioni visive, movimenti e musiche al cospetto della sacerdotessa, che consegnerà a ciascuno di loro un vaticinio sul futuro.

Al tramonto l’Acropoli sarà il suggestivo scenario per l’esibizione dei Gatos do Mar, al secolo Annalisa Madonna (voce),  Gianluca Rovinello (arpa) e Pasquale Benincasa (percussioni).

Il gruppo si riunisce nel 2012 grazie all'amore per la saudade brasiliana e il blues, ma spazia fin da subito tra jazz e folk, bossanova e fado. I due anni successivi trascorrono tra concerti in club e locali italiani ed approdano alla registrazione del disco Io pretendo dignità per Amnesty International.

Nel 2015 arriva il vero e proprio album di esordio, La Zattera, che esplora le potenzialità di arpa e voce e traghetta i Gatos do Mar attraverso l’Italia con 90 concerti in due anni, su palchi come il Napoli Teatro Festival, il festival Pausylipon, la Fondazione Otto Jazz e il Teatro Bellini di Napoli.

Nel 2019 esce il loro secondo lavoro discografico, La Sindrome di Wanderlust ispirato alla sindrome del viaggiatore, ovvero al desiderio di esplorare e andare oltre il proprio mondo. Le dieci canzoni del disco evidenziano la nuova ricerca sonora dei Gatos, che coinvolge nuovi strumenti, come l’Hand Pan e il vibrafono, l’elettronica e il ruolo fondamentale delle percussioni. I ritmi africani si alternano alle sonorità folk tipiche del gruppo e le collaborazioni di musicisti come Roberto Colella in Ncopp’ ‘a Funtana, di Pino Ciccarelli in Violeta e di Luigi Esposito impreziosiscono il disco di nuovi colori.

 

www.gatosdomar.it

www.facebook.com/Gatosdomar

 

Prenotazione obbligatoria

Info e prenotazioni: cell 3914143578  - email: info@losguardochetrasforma.org  –  losguardochetrasforma@gmail.com

Previsto un contributo spese (comprensivo dell’ingresso al sito).

Appuntamento allo slargo degli scavi di Cuma, via Provinciale Vecchia Licola - prima traversa a destra dopo l'arco di Arco Felice (venendo in macchina da Napoli) – alle ore 18,00
Possibilità di utilizzare il Cuma Express (per l’andata da Montesanto) e una navetta per la stazione di Licola della Circumflegrea (per il ritorno a Montesanto).

Premonizioni: Cuma, un viaggio nel Mito

IV edizione - a cura de Lo Sguardo che Trasforma e Gente green

Area Archeologica e Foresta Regionale di Cuma - Terme di Baia

7 luglio – 8 settembre 2019

 

Premonizioni giunge alla sua quarta edizione e porta anche quest’anno, nell’area archeologica dei Campi Flegrei, un ricco cartellone nella Foresta Regionale e nell’Area Archeologica di Cuma.

La rassegna nasce con lo scopo di valorizzare e proteggere il territorio, partendo dalle sue origini magnogreche e promuovendo teatro, prosa, poesia come strumento di riscoperta dei luoghi da affiancare ad azioni quotidiane di cura e rispetto.

È organizzata dall'associazione Lo sguardo che Trasforma, che opera sul territorio da un decennio in sinergia con il comitato Il Bosco e la duna (di cui è fondatrice) per la valorizzazione della Foresta e con diversi partner istituzionali e non: Direzione Generale per le Politiche Agricole e Forestali della Regione Campania -per la rassegna Il bosco e la duna, Direzione del area archeologica di Cuma - Parco Archeologico dei Campi Flegrei MIBACT per gli eventi nell’area archeologica, la rete #savecuma, Gente Green, L'Orto Consapevole e Cucina Clandestina per gli aperitivi a Km0.

 

Il programma 2019 di Premonizioni: Cuma, un viaggio nel mito prevede concerti, pièce teatrali, la profezia della Sibilla e, per la prima volta in assoluto, un bagno di gong.

 

7 luglio - Performance La Sibilla è tornata ed esibizione di Dolores Melodia

19 luglio - Performance La Sibilla è tornata e concerto dei Gatos do Mar

20 luglio e 31 agosto - Nostos  

Da un racconto di Francesco Escalona, con adattamento di Guido Liotti in collaborazione con Giuseppina Dell'Aria, Livia Bertè, Francesca Niespolo, con elementi di danza e musica dl vivo, su brani originali di Davide Carnevale con un omaggio dell’associazione Leaf al Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto per le scenografie

La pièce teatrale è tratta dal racconto apocalittico di Francesco Escalona, una storia dell’abbandono e del ritorno negli amati Campi Flegrei segnati dalla catastrofe. Un viaggio alla ricerca del passato e di una speranza nel futuro.

10 agosto - Bagno di Gong tra le stelle cadenti nella Foresta di Cuma

con Antonella Notturno Sachjot Kaur. Sotto il cielo della notte di San Lorenzo, tra i mille bagliori delle stelle cadenti, il “bagno di Gong” sommergerà la Foresta di Cuma. La vibrazione del gong sarà eseguita da Sachjot Kautr, al secolo Antonella Notturno, e riproduce i suoni della creazione dell’universo, inducendo uno stato di rilassamento profondo, eliminando le tensioni ed entrando in ogni cellula, per stimolarla a ritrovare la  sintonia con il resto del corpo. Le coccole sonore continueranno con altri strumenti ancestrali come le Campante Tibetane, Tetha Ocean Drum, koshi e tamburi sciamanici.

7 e 8 settembre  - Enea e Didone

In collaborazione con l’associazione La chiave di Artemysia. Teatro e danza - Terme di Baia

Una delle storie di amore più tragiche e controverse del mondo antico, quella tra l’esule troiano Enea e la regina Didone viene messa in scena attraverso la commistione di prosa e danza.

La storia principale è accompagnata dalla musiche inedite composte dall’arpista Gianluca Rovinello. Enea e Didone guidano gli spettatori in un viaggio dualistico: i ricordi del primo irrompono continuamente in scena raccontando i momenti cruciale della guerra ed il suo disperato tentativo di tornare in patria. La storia d’amore narrata da Didone è l’elemento portante di tutto lo spettacolo, in cui i dialoghi impliciti ed i personaggi minori vengono palesati dalle suggestioni del teatro danza.

music theater
Nearby hotels and apartments
Area Archeologica di Cuma
Strada Provinciale Cuma Licola 3, Pozzuoli, 80078, Campania, Italia
Area Archeologica di Cuma
Strada Provinciale Cuma Licola 3, Pozzuoli, 80078, Campania, Italia